21 novembre 2012

Di Lush e di brutti musi (ovvero: detergenti viso)

Volevo scrivere una recensione seria, davvero.  Magari di un prodotto prettamente truccoso, che di solito per me è una sfida ostica ma che alla fine mi appaga sempre molto (anche con le visite, che male non fanno mica) . Ma non so, m'è preso il blocco dell scrittore: credo di averci messo talmente tanto impegno, amore e cervello energia nell'ultima review (la quale, non ricordo se l'ho detto, è quella che sognavo di fare da prima di aprire il blog) che non avevo la forza di iniziarne una nuova. Mi sono prosciugata e sono come i pannelli solari: ho bisogno di un sacco di tempo per accumulare energia; se poi pure piove,  stiamo freschi. Tutto cio' per dire che so che è passata più di una settimana dall'ultima review, ma non avevo proprio voglia di farne un'altra e quindi vi pippate questo post di ripiego (anche detto "la pezza"). Spero sia gradito, è qualcosa che comunque vi avrei rifilato presto o tardi.


Stavo meditando su quale tag più o meno inutile fare per riempire a caso il blog, quando ho letto questo post di Drama: no, non distraetevi guardando il graziosissimo kit di Too Faced e focalizzate la vostra attenzione sulla seconda foto. E' Maisenza, un nuovo detergente per il viso di Lush. Mi sono ricordata di averlo adocchiato in bottega e che devo testarlo alla prima occasione, dato che ormai li ho provati tutti e...Ehi, aspetta! Che hai detto, li hai provati tutti? Con un salto logico forse non comprensibile ai più, sono giunta alla conclusione che forse la mia vasta conoscenza nell'ambito e le mie competenze di persona insulsa e qualunque sarebbero potute essere utili a qualcuno. Magari qualcuno come ero io un po' di tempo fa. Quando per la prima volta ero entrata nel mondo Lush, avevo a lungo meditato su quale detergente provare per primo, ed ero zelantemente andata a cercarmi a una a una le recensioni di tutti i prodotti sulla piazza (per la maggior parte entusiastiche) finendo poi con l'essere talmente confusa da prenderne uno a caso. Dunque, per tutti quelli che usano chiavi di ricerca del tipo:
Qual è il miglior detergente Lush?
Lush cosa scegliere per il viso
Ho 14 anni vivo in Sardegna e ho la pelle mista quale detergente Lush mi consigliate
A parte che dovreste farvi un corso accelerato di come si usa Google, ma insomma, per voi e solo per voi (e per tutti quelli che seguono già il blog, ma non fate caso a loro) ho deciso di fare un bell'elenco sistematico dei prodotti che ho provato (letteralmente) sulla mia pelle, con relativo commento, rigorosamente senza peli sulla lingua (finirò all'inferno per questo).


11 novembre 2012

Review: Lozione schiarente by Cielo Alto


Prego, accomodatevi. Dotatevi di tutti i comfort in modo da poter passare i prossimi dieci minuti in totale tranquillità. Mettetevi un bel bicchiere d'acqua fresca sul tavolo e un cuscino dietro la schiena; se fa freddo, non esitate a stendere sulle gambe il plaid con gli orsetti che conservate da quando avevate otto anni. Ah, prima però andate in bagno, anche se non vi scappa: prevenire è meglio che curare.
Tutto questo perché la recensione che vi aspetta sarà lunga. Molto lunga. Lo so di non essere un genio della sintesi, ma credetemi, questo post sarò davvero lungo: perché per descrivere un prodotto con effetti a lungo termine, serve un post altrettanto lungo (Seconda legge di Blanche, o postulato del Pennello Cinghiale).





E' il caso che vi dica subito di cosa si parla, perché l'argomento probabilmente interesserà sì e no due persone. Eh già, mi farò un sedere così a scrivere una review chilometrica che leggeranno in pochissimi: ma non fa niente, mi piace lottare per le minoranze.
Il nome completo dell'amico di oggi è Lozione schiarente al fior di camomilla e miele di Cielo Alto.
Sottotitolo: capelli biondi naturali o con mèches e castani chiari naturali.
Ecco, l'ho detto. Sento già il rumore del click del mouse sulla crocetta per chiudere la finestra.

03 novembre 2012

Les choix du mois - Ottobre 2012



Io mi rifiuto. Mi rifiuto di credere che sia già passato un mese. Che fine ha fatto il mio Ottobre? Se non mi restituite subito il mio tempo perduto vi denuncio tutti, non sto scherzando, mia cugina è avvocato. Quindi poche storie e tirate fuori dalle tasche quei giorni che mi avete rubato. E non provate  a fare i furbi, lo so che li avete nascosti nel reggiseno, non ingannate nessuno con quella quarta soda soda.
...Sigh.
Perdonate lo sclero momentaneo, ma questo è davvero quello che ho pensato mentre meditavo su quale post preparare e mi sono accorta che toccava già ai preferiti/spreferiti/più usati del mese. Confesso che lo scrivo un po' con la morte nel cuore, quindi perdonatemi se sarà un po' sottotono...L'autunno mi porta sempre un po' di mal de vivre! 
Tra l'altro, qualcuna di vo potrebbe sollevare una piccola obiezione, riguardante il mancato appuntamento di Settembre. Obiezione respinta. In questo blog la legge non è uguale per tutti e dunque mi auto-dichiaro prosciolta da ogni accusa.
Dunque, dicevamo, secondo appuntamento con la rubrica più innovativa del web (un'idea talmente nuova e geniale che forse dovrei andare a brevettarla).

Saltiamo dal nostro bel paletto alla prossima frasca e facciamo una panoramica sul periodo, per farvi capire che genere di make up ho utilizzato principalmente. A Ottobre e Settembre (e vabbè, alla fine già che ci sono includo anche il mese che ho saltato), come vi avevo già accennato in un altro post, ho assistito a diverse lauree, partecipando sia alle cerimonie/discussioni di tesi mattutine, sia alle feste serali...Decisamente meno formali! Inoltre, ho ripreso a studiare (...ho mai smesso?) e a recarmi abbastanza presto la mattina in biblioteca o in facoltà, occasioni in cui ho necessità di rendermi presentabile ma senza troppe pretese, dato che, almeno per me, le sacre ore di sonno vincono 10 a 1 contro la voglia di truccarmi.
Per dare al blog una parvenza di serietà, ho cercato di dividere il post in sezioni tematiche occhi-viso-labbra: stavolta mi girava così ma solo il Cielo sa se il mese prossimo mi sveglierò con la luna storta e metterò i prodotti in disordine solo per fare un dispetto al mondo :D.
Empezamos!