28 novembre 2013

Il Calendario dell'Avvento di CCSC


Sottotitolo: Blanche è impazzita del tutto e si sta cacciando in un grosso, grosso guaio.

Ho sempre amato i calendari dell'avvento. Ma non quelli belli, fatti di stoffa, con dentro le sorprese, o con un dolcetto diverso ogni giorno. No, a me piacciono quelli sfigati che vendono al supermercato, fatti di cartoncino e plastica, e le finestrelle che non riesci ad aprirle senza sfasciare tutto; quelli con sopra dei disegni tristissimi, che ti chiedi quanto deve aver sofferto quel poveretto che ha anche un certo talento per il disegno, ma per tirare avanti si è dovuto abbassare a disegnare scenette orribili di Babbi Natale ubriachi che molestano bambini; quelli con dentro quei cioccolatini che non sono buoni, ma hanno un sapore inconfondibile che ti fa alzare ogni mattina con un solo pensiero in testa (e non è nulla di malizioso). Sì, alla veneranda età di 2X anni, il calendario dell'avvento è un piacere che non mi toglie nessuno. Grazie, mammina, per regalarmelo ogni anno.
Ah già, per tutto il resto, odio il Natale.