06 dicembre 2013

Smalti: Una botta e via

Di quando apparve il primo post sconclusionato



Gli smalti mi piacciono un sacco, e mi piacciono tutti. Con colori accesi che non stanno né in cielo né in terra, con tonalità smorte da depressione istantanea, con il finish opaco o in versione palla da discoteca, con l'applicatore dalla punta sottile o col pennello ciccione, con la boccetta quadrata o con il tappo a forma di trullo... Ai miei occhi sono tutti uguali e tutti bellissimi, e mi considero attivista nella lotta al razzismo verso alcuni di loro. Abbasso la discriminazione!
Senza contare che utilizzare smalti colorati è l'unico modo che ho per combattere la guerra - in corso ormai da più di vent'anni -  contro la tentazione primodiale di annientare ogni possibile forma unghiosa con le mie stesse mani, ovvero per cercare di averle un po' più lunghe di un mozzicone. Naturalmente sono impedita anche in questa attività - se la manina è tremula già quando metto il mascara, figuriamoci se devo mettere lo smalto! - ma in realtà mi diverto pure, cimentandomi ogni tanto in Nail Art di dubbio gusto e dubbbissima esecuzione.
Solo che poi per farlo asciugare è una vera palla.
Io non so come facciano le ragazze che lo mettono al volo prima di andare a dormire: se ci provo io, è garantito che il mattino dopo mi trovo stampigliata sulla superficie tutta la fantasia a orsetti del lenzuolo. Non parliamo poi di metterlo quando sto per uscire di casa, no e no: tempo di aprire il portone che tutto il lavoro è già andato a farsi benedire da tutti i santi conosciuti. No, ho bisogno di un pomeriggio tranquillo, in cui possa piazzarmi davanti alla tv in attesa che si asciughi, e poiché non manco mai di mettere sia la base che il top coat (che brava bambina!) questo significa che il tempo di attesa triplica.
(Pssst, Blanche..Forse dovresti andare al dunque!).
Sì insomma, tutta 'sta pappardella per dire che, se poi mi tocca fare pure la doppia passata, devo aspettare che ben 4 strati si asciughino. Il punto è che per me fare la doppia passata è lo standard, perché è davvero difficile trovare degli smalti che in un sol colpo diano una bella copertura e una bella omogeneità. E visto che venero questa categoria di fiori rari come portatori di un messaggio divino, condivido con voi i miei piccoli tesssssori, coloro che mi fanno risparmiare la fatica del secondo giro. Anche se ogni tanto mi domando se solo io abbia di questo problemi nella vita. 
Insomma, signore e signori, ecco a voi Gli smalti che non dovete ripassarvi più volte, perché basta una botta e via. (Affermazioni ambigue? Dove?).

Smalti allineati a caso. Foto sfocata. Boccette sporche. Forse 'sta foto ve la potevo pure risparmiare, in effetti.

Ecco la lista degli amichetti in questione. Ho una collezione numerosa di smalti e sicuramente ne avrò altri del genere, ma questi sono quelli che uso più spesso (come a dire: gli altri non me li ricordo). Ho corredato le descrizioni di una foto inutile come poche altre cose su questa terra, visto che non aiuta un granché a vedere i colori, e nemmeno la famigerata coprenza: ho scoperto che stendere lo smalto sulle buste di plastica per i quaderni ad anelli non è proprio uguale-uguale a farlo sulle unghie, e in più in un paio di colori mi è scappata una gocciolona di smalto abnorme...Quindi ecco, prendetela così com'è: inutile. Inoltre, poiché vi ho già spiegato che gli smalti li metto solo e soltano a sandwich con la base e il sigillante, non posso nemmeno dare un parere intelligente sulla loro resistenza e durata. E' un post tanto per dare aria alla tastiera, ecco. 

Debby Colorplay n. 80

Sul sito (vi siete accorti che cliccando sul nome arrivate dritte dritte a destinazione...Vero?) lo definiscono un colore acquamarina, e per una volta hanno ragione da vendere: è uno stupendo teal (se ho capito bene che diamine di colore sia, questo teal) che fa subito mare, spiaggia caraibica, Battisti e i suoi feticismi per le trecce. Poi, di tutto ciò me ne frego e lo metto anche con temperature da orsi polari, ma giusto per spiegarvi qual è il feeling che trasmette. L'effetto è molto luminoso (avrà senso parlare di luminosità per uno smalto?) e in un certo senso specchiato; mi piace perché già alla prima passata copre perfettamente, senza dare spessore all'unghia, cioè senza quell'effetto Ok, ho versato otto litri di smalto, grazie tante che viene coprente.

L'Oréal Color riche n.204 (boudoir rose)

Ecco invece un esempio di nome dato ad minchiam, giusto perché faceva figo. Cioè, di essere rosa è rosa eh, ma poi mi spiegate di quel boudoir uno cosa se ne fa... Vabbè. Comunque, è uno smalto piccino picciò comprato in super-offerta un po' di tempo fa, di un classico color rosa pulzella indifesa, che mi piace indossare quando le unghie sono in condizioni particolarmente inguardabili, per curarle un po' senza farle saltare troppo all'occhio. Dovrebbe avere il top coat integrato e bla bla, ma io ce lo metto lo stesso, tiè.
Merita se lo trovate a un paio di euro, di più no, se non altro per il fatto che ce n'è dentro una quantità miserrima: il signor L'Oreal quel giorno s'è svegliato che voleva risparmiare. Non che io abbia mai finito uno smalto in vita mia, ma è una questione di principio.

Calvin Klein Splendid Color  n.209 (crush rose)

Non sono affatto sicura che questo smalto esista ancora, anche perché non credo di aver mai visto uno stand di cosmetici Calvin Klein. Probabilmente ne è pieno il mondo, ma non ci ho mai fatto caso, giuro °_°. Ho visto che comunque è ancora disponibile in alcuni siti, quindi ne parlo lo stesso, anche perché ormai la foto l'avevo già fatta e non potevo far finta che non esistesse (o forse sì, probabilmente non se ne sarebbe accorto nessuno...Zanzan!). Per me Calvin Klein vuol dire modelli palestrati col pacco(ne) in bella vista, e al limite  pubblicità di occhiali da sole, ma sappiate che da qualche parte, in questo mondo, produce anche smalti: smalti che non sono affatto male. Fosse anche solo per la confezione cubettosa che soddisfa il mio bisogno di linee nette ed essenziali (disse la grande architetta dei Lego).

Sinful Colors n.80 (Mercury Rise)

Questo l'avevo comprato un paio di anni fa da Coin, attratta forse più dalla boccetta a pera che altro; inoltre probabilmente era autunno, periodo in cui sono inevitabilmente attratta dai classici colori delle foglie secche (eh sì, sono proprio una mente facilmente manipolabile dal punto di vista commerciale). Dalla foto con gli swatches non si capisce un accidenti (tanto per cambiare), un po' per il fatto che ci ho praticamente versato mezza boccetta, un po' perché la macchina fotografica ha i suoi annetti e fa quel che può, un po' (tanto) perché sono incompetente io: in ogni caso, è più chiaro (cosa non difficile, visto che sembra quasi nero dalla foto D:) ed è di un bel marrone rossiccio.
Comunque, dopo averlo acquistato, credo di averlo messo una o due volte, e poi mi sono totalmente dimenticata della sua esistenza, fino a qualche settimana fa (tipico comportamento da Blanche). Ma ehi, che piacere scoprire che, oltre a sembrare tanto carino, copre alla grande solo con una passata. Perdonami piccolo smalto dimenticato, prometto che non ti riporrò più in quell'angolo buio in cui sei stato per tanto tempo. Hai pure questo bellissimo nome che ricorda gli attacchi delle guerriere Sailor!
Pi.Esse.: Apprezzo gli sforzi di quelli della Sinful Colors, ma il giochino per provare lo smalto sulle unghie (che vi ho linkato), è davvero, davvero trash.

Kiko Nail Lacquer n.240 (rosso mela)

Bello, bellissimo, luce del mio cuore e giuoia dei miei occhietti miopi. Non ho assolutamente idea di come si sia materializzato nel mio cassetto, dato che non ricordo di averlo comprato, e certamente mia mamma non porterebbe mai e poi mai un colore del genere. O misteriosa entità, aliena, divina, mistica, che me lo hai fatto trovare lì, grazie! 'Sto smalto ha un colore stupendo e si stende praticamente con la sola forza del pensiero. E' molto rosso, rosso un po' baldracca, ma lo amo anche per questo.
Je manca solo la parola. 

30 commenti:

  1. Ma il giochino per provare gli smalti è carinissimo! C'è anche sul sito di China Glaze :D
    Adoro quel colore, è uno dei pochi Sinful che ho e forse potrei anche pensare di tirarlo fuori dal cassetto...
    Ho un Kiko molto simile e lo lovvo <3 sa fare i rossi, Kiko, non c'è che dire.
    Gli altri non li conosco per nulla :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea è carina ma secondo me è inquietante XD Mi ricorda certi gichini che giravano su internet in cui potevi fare una manicure virtuale, che era sempre una cosa trashissima °_° Ma forse ho strani traumi io! :D

      Tiralo fuori anche tu, poverino, riabilitiamo quel povero smaltino! XD (Che per quel che mi riguarda, è proprio l'unico della Sinful Colors che ho! :D)

      Elimina
  2. L'ultimo che ho preso da una botta e via è quello rosa antico della LE di Pupa. :)

    RispondiElimina
  3. Mi piacciono il turchese Debby e il Sinful colors, rosa e rossi invece... Vade retro!
    Anche io ho serie difficoltà a trovare smalti che coprano in una passata: ne ho più di cento, ma quelli da una botta e via si contano sulle dita di una mano. Sono signorine e signorini galanti! :-P Battute a parte, io posso consigliare il Pupa 703 (bellissimo blu scuro con brillantini), il Mavala Rococo Red (classico rosso creme), il Collistar Verde Lamé Mat (ammmore!), e alcuni Kiko ed Essence rosa e rossi che non ricordo.
    Il problema è che se applico una sola passata (e non uso top coat) mi si consuma lo smalto sulle punte in un baleno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, grazie per i consigli *_*
      Eh sì, c'è il problema che una sola passata è facile da portare via T_T Ma non fa niente, preferisco così XD

      Elimina
  4. ma la cosa che mi chiedo io è: questi che fanno 'sti siti di "try me", si rendono conto che i colori dei tondini non combaciano minimamente con quelli delle unghie almeno nel 30% delle volte? :S
    comunque io sono una super fan degli smalti da una botta e via, ye!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto!! E' la stessa domanda che mi faccio anche io °_° (Ma non solo quella in realtà!)
      Smalti sgualdrini foverer ;)

      Elimina
  5. "Io non so come facciano le ragazze che lo mettono al volo prima di andare a dormire: se ci provo io, è garantito che il mattino dopo mi trovo stampigliata sulla superficie tutta la fantasia a orsetti del lenzuolo." siamo in due tesora XD

    RispondiElimina
  6. Bellissimo il Mercury rise! Io ho trovato la pace dei sensi con il top coat Better than gel di Essence che me li asciuga tutti in tempi record! Anchio sono una frana con lo smalto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me i top coat fanno tutto, tranne aiutarmi ad asciugare lo smalto in fretta. Perchééééé? T_T

      Elimina
  7. sai che dalla boccetta il CK mi sembrava uno Chanel? Comunque sarei curiosissima di provarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sì, lo so, sono molto simili! Inoltre, anche in quelle Calvin Klein il tappino quadrato "si stacca", lasciano un tapppino più piccolo e comodo :)

      Elimina
  8. Anche io penso lo stesso: ho bisogno di calma e tranquillità e di parecchio tempo da perderci! Conosco gente che se lo mette anche poco prima di uscire... mi chiedo come cacchio facciano a vestirsi senza rovinarsi lo smalto! XD
    Il discorso della trama del lenzuolo e cuscino mi ha accompagnato fino a questa estate, finchè non ho trovato un ottimo top coat che me le asciuga in un batter d'occhio... e quel Top Coat lo comprai perchè ne lessi la review proprio da te! XD E' quello della essence che lascia l'effetto gel :) e quindi grazie! XD Ora tutto il processo di mettere lo smalto è meno ansioso e dura molto meno di prima ! XD

    Fortunatamente nel mio range di smalti saranno giusto un paio che richiedono la seconda passata (anche perchè io sono super pigra, se il risultato non è osceno ne lascio anche uno...) e sono proprio uno di Kiko (364 che ha pure una texture ed una durata infima) e due di Debby, della stessa linea che hai citato... ed è per questo che li uso di rado XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sono lieta di averti aiutata *_* (Ommioddio, ma allora qualcuno prende sul serio i miei blateramenti ç_ç sono commossa).
      A questo punto, mi chiedo come mai su di me aiuti un sacco a mantenere lo smalto a lungo e a farlo più bello, ma non l'asciugatura....Mistero misterioso! D:

      Donna, ma se hai tutti smalti che vogliono solo una passata....Dammi la tua lista XDDD

      Elimina
  9. Mia cara Blanche, ti svelo il segreto dell'acua calda per andare a dormire subito dopo aver applicato lo smalto.....un top coat quick dry che può essere il super nocivo seche vite, l'economico NYC o il Vegan (e stra consigliato) Spa rituals ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il seche vite, in tutta la sua cattiveria, è un desiderio che coltivo da tempo :)
      Li altri due non li conoscevo, corro a informarmi! :D Grazie!

      Elimina
  10. Ho lasciato il quoricyno su quel Sinful Colors *-* Anyway, anch'io ovviamente venero questa categoria di smalti! Sono pigrissima e già col topcoat, dopo un paio di esperimenti, ho capito che non è strada... trovare uno smalto che non mi fa sclerare per ben DUE volte è una sensazione troppo bella per essere descritta. Ovviamente non l'ho -quasi- mai provata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco :( Ah, come vorrei provare più spesso quella sensazione :(

      Elimina
  11. anch'io sono contro la discriminazione smaltosa (?)!!!! amo gli smalti!!!

    ma sai che io in tempi non sospetti comprai un fondotinta calvin klein??? stiamo parlando di... ehm... 7 anni fa??? probabile, sì!!!! ed è più o meno da allora che non vedo più questa marca in profumeria... bah!!!

    anch'io purtroppo ho il tuo stesso problema, ho bisogno di tempo per mettermi lo smalto... post utilissimo quindi, non è affatto sconclusionato!!! :)

    RispondiElimina
  12. Ma io ti adoro, lo sai, sì? Che idea, Kronk, che idea geniale!... no aspetta, quella è un'altra storia xD
    Cooomunque, anche io mi spallo tantissimo ad aspettare che asciughi, spesso sono talmente pigra che metto giusto la prima passata e poi vado in giro con le unghie striate ^.^;;

    RispondiElimina
  13. Complimenti!!! Scrivi in un modo tale da tenermi fissa sullo schermo del pc a leggere i tuoi post! Bravissima! ;)
    Io sono un'amante degli smalti e anche io odio i tempi lunghi di asciugatura dello smalto! :)

    RispondiElimina
  14. Cara piccola Blanche,
    per quanto il natale si avvicini non dovresti pubblicarmi ste cose che poi mi viene voglia di andarmi a comprare quello splendido sinful color *w*
    Per quel che riguarda il mettere lo smalto prima di andare a dormire io ormai lo faccio a puntate: base un giorno, filler un altro, colore un altro ancora e prima di andare a dormire faccio la prova acqua se sono asciutte anche se a volte non basta.Prendila come manicure alternativa! XD

    RispondiElimina
  15. Anche io prima avevo il tuo problema in fatto di smalti e lenzuola, però mi sono dovuta ingegnare a trovare una soluzione perchè per forza di cose non ho mai un pomeriggio libero in cui mettere lo smalto e non usare le mani per evitare lo stamping-lenzuolo. Ho risolto usando uno spray Essence che fa asciugare lo smalto in pochi secondi e ti assicuro che funziona benissimo!!
    Da qualche mese però ho risolto il problema alla radice: faccio la ricostruzione!! Ci metterò un sacco di ore a farla, ma almeno poi per un mese e mezzo sto a posto :-)

    RispondiElimina
  16. una botta e via è geniale XD ahahahah! Bello quello rosa *_*

    RispondiElimina
  17. Ciao carissssima!
    Non ho ancora letto gli altri commenti quindi non so se te l'hanno già detto, ma la Calvin Klein l'hanno ritirata dal mercato qualche anno fa, il motivo non me lo ricordo onestamente...
    Per quanto riguarda gli smalti messi prima di andare a letto, anch'io avevo il tuo stesso problema prima di conoscere i top coat ad asciugatura rapida, TUTTA UN'ALTRA STORIA. Prima usavo il Better than gel di Essence ma credo non lo facciano più, ora sto usando quello di Sally Hansen, costicchia ma è davvero ottimo. Ah, anche il Mavadry di Mavala è fenomenale! ;)

    RispondiElimina
  18. Alla lista aggiungi lo smalto di catrice 23, dal nome inquietante: "the monkey gets funky". È un marrone con non so cos'altro ma mi ha rubato il cuore, ed è perfetto alla prima passata!!!!!

    RispondiElimina
  19. Si vedrà mica che mi sono decisa a incominciare a commentare tutti i supermegafantastici blog che seguo?? Io non rinuncio mai alla seconda passata, non chiedermi perchè, strane fissazioni suppongo..comunque dopo molte mattine in cui mi ritrovavo con i pois del lenzuolino sulle mie care unghiette smaltate di fresco ho finalmente trovato la pace! Inizialmente era con essence better than gel che mi garantiva una manicure perfetta, ma ultimamente non bastava più e così ho provato il Mavadry di Mavala..che dire, lo uso da poco ma è ammmmore!! Non garantisce quel bell'effetto gel di essence, ma per quando sono veramente di fretta è una manna dal cielo (per dovere di cronaca, costa 3 volte l'essence, ma fa egregiamente il suo sporco lavoro).
    Dopo questo commento chilometrico (chiedo perdono, la sintesi e io non siamo molto amiche) ti saluto dicendoti che adoro leggere i tuoi post, anche nelle giornate peggiori riesci a farmi sorridere :)

    RispondiElimina
  20. Post davvero molto utile!
    Dare una seconda possata allo smalto equivale a dire ad aspettare 3 ore ferma,immobile a fissare il soffitto senza toccare, sfiorare (o pensare) niente per farlo asciugare,il che è quasi impossibile ahah
    Lo smalto della debby sembra stupendo!

    Mi piace molto il tuo blog e il modo in cui scrivi,
    ti seguo con piacere (:

    RispondiElimina

Un commento al giorno leva il medico di torno :D