24 settembre 2014

Semi-review: Rossetto Flamingo by Mulac

➤ Se non ti interessano i dolori di una giovane blogger, puoi saltare l'introduzione e andare direttamente al succo della questione cliccando qui.



Tenetevi forte, gente: per una volta, Blanche è quasi al passo coi tempi, e dopo solo due-quasi-tre mesi dall'uscita dei "Rossetti della Cindina" - che poverini c'hanno pure un nome, ma così ci capiamo subito - è già pronta a sfornare un post al riguardo!! (Prego notare il doppio punto esclamativo, mai comparso prima su questo blog, a manifestare il grande entusiasmo dell'autrice).
Cioè, ehm, procediamo con calma. Più che "un post al riguardo", si parla semplicemente di uno dei 12 (spero di aver contato giusto) rossetti della linea, che potete vedere qui. E, come leggete dal titolo, non è nemmeno una vera review: per farne una recensione con tutti i crismi una persona normale ha bisogno di qualche mese, ma se considerate i tempi biblici di questo blog, potete tranquillamente sostituire "mese" con "anno". D'altra parte, vista proprio la "recente" uscita e i (relativamente) pochi post che circolano in proposito, ho pensato potesse essere utile (simpatico? carino?) scrivere già due righe su questo rossetto che ho avuto modo di testare più spesso di quanto pensassi. Tanto lo so già che col cavolo che saranno due righe.

Mi dicono che le blogger d'avanguardia fanno foto alle cose usando come sfondo sciarpine e fiorellini vari. Adeguiamoci.