06 ottobre 2014

Most Played: Comptine d'un autre été


Benvenuti nel primo post al mondo con più introduzione che contenuti.


Dopo la fine della pausa estiva del blog (sì, è così che adesso che si chiamano mesi e mesi di immotivata latitanza. Tsk, non lo sapevate?) e il mio ritorno non richiesto sulla scena*, ho pensato che potesse essere cosa buona e giusta cercare di non sparire nuovamente nel nulla cosmico. Ora, non dico che inizierò a postare regolarmente - Giammai! Imprevedibile è il mio secondo nome! - ma forse se mi impegno posso farcela a dare segni di vita quel tanto che basta a evitare che la gente si domandi Che fine ha fatto Blanche Sandiego?. Ora, per non dover sfornare recensioni a tutta birra (attività che, sappiate, mi consuma psicologicamente quanto una puntata di Porta a Porta) credo possa essere un' idea non proprio brutta propinarvi ogni tanto anche qualche post più leggero, come Tag e compagnia bella. Mi sembra sempre meglio del silenzio radio assoluto, ecco. Se avete qualcosa in contrario, parlate ora e io tacerò per sempre (mettendomi a piangere in un angolo buio).

Dunque, quale inizio migliore, se non quello di saltare sul carro del vincitore unirmi al già affollato #Teammostplayed ideato da GoldenVi0let
Qualcosa del genere in realtà era già comparso su questi schermi: si trattava de Les Choix du Mois, meglio nota come La Rubrica Col Nome Più Impronunciabile Di Sempre; a dire il vero, comprendeva una categoria di post più generici, che non citavano solo i prodotti più usati del mese, ma anche quelli più odiati, quelli antipatici, quelli comprati e usati una volta, quelli conosciuti a una festa e mai più visti, insomma, cose a caso. Cose a caso che, come dice il nome stesso, avrebbero dovuto avere una cadenza mensile. 
Già.
Sappiamo tutti come è andata a finire quella storia.
Tagliando corto, volevo riprendere in mano quel tipo di post un po' senza capo né coda che mi piace tanto, ma allo stesso tempo l'idea di unirmi a un progetto già esistente - "far parte di un disegno più grande", per dirla come frase a effetto da filmaccio di serie B - potrebbe spingermi forse, e dico molto forse, ad essere un filo più regolare nel postare, o se non altro potrebbe motivarmi nei momenti bui di blocco della blogger. Crediamoci, và.
Disclaimer: il fatto che Chiara, l'ideatrice del tutto, abbia promesso biscottini a chiunque avesse deciso di arruolarsi nella sua armata per la conquista del web, non ha assolutamente nulla a che vedere con la mia decisione. Assolutamente.


Patetici tentativi di immortalare composizioni fighette. Non ce la posso fare, è che mi manca l'X factor.