28 giugno 2016

Non te l'ha chiesto nessuno: make up di laurea

Ciao! Chi non muore si rivede, eh?
Dopo solo un paio di mesi di gestazione - le ultime notizie della bozza di questo post risalgono al 31 Marzo 2016 -, finalmente viene alla luce il bambino: apparentemente sano, come sempre di dimensioni esagerate e soprattuto fortemente voluto. Speriamo il suo arrivo sia cosa gradita, nonostante questa introduzione veramente illeggibile.

Dunque, visto che la mia laurea magistrale è stato il Grande Evento (GE, d'ora in avanti, perché mi piacciono le sigle superflue) attorno a cui ha ruotato la mia vita negli ultimi sei troppi mesi, ho pensato che fosse un buon punto di partenza per riprendere un po' l'attività del blog. Non raccontiamoci storie, c'è una notevole probabilità che dopodiché io sparisca di nuovo per un altro paio d'anni, ma almeno faccio finta di provarci... E da qualche parte dovevo pur cominciare. 
Inutile dire che non è una guida, non è recensione, non è un tutorial, non è una rubrica dei consigli. E' il solito post di chiacchiere, da vedere un po' in stile Caro Diario..., che ha l'unico scopo di intrattenere e di essere forse-magari-chissà di conforto a chi deve affrontare un GE del genere, e sono 3 giorni che cerca su Google "tutorial make up long lasting elegante sudore ansia primer viso brufoli pieghette panico paura". Eccomi, ci sono qui io, non per aiutarti ma solo per farti sentire meno solo.
Buona lettura a chiunque abbia un po' di tempo da perdere :).

Io e Rory, gemelle separate alla nascita.  Uguali uguali proprio.